Il linguaggio dei fiori

La conferenza stampa del Premio Internazionale “I Profumi di Boboli” 2023 – Il profumo del vento è stata rimandata a sabato 2 marzo, causa proclamazione lutto cittadino.

Il linguaggio dei fiori

La tradizione vuole che in un edificio caratteristico, andato distrutto nel ‘700, adibito a Spezieria all’interno del Giardino di Boboli, i fiori del giardino venissero trattati dagli antichi profumieri che distillavano dalle loro corolle profumi e balsami.
Note muschiate, agrumate, speziate che hanno il potere di evocare la diretta discendenza dai fiori degli storici giardini.
Il nostro è un percorso alla scoperta di quel giardino segreto dentro ciascuno di noi che l’emozione di una fragranza permette di intravedere.
Una magia che restituisce alla percezione olfattiva il posto che merita:
la chiave per dischiudere un mondo più amabile!

La tradizione vuole che in un edificio caratteristico, andato distrutto nel ‘700, adibito a Spezieria all’interno del Giardino di Boboli, i fiori del giardino venissero trattati dagli antichi profumieri che distillavano dalle loro corolle profumi e balsami.
Note muschiate, agrumate, speziate che hanno il potere di evocare la diretta discendenza dai fiori degli storici giardini.
Il nostro è un percorso alla scoperta di quel giardino segreto dentro ciascuno di noi che l’emozione di una fragranza permette di intravedere.
Una magia che restituisce alla percezione olfattiva il posto che merita:
la chiave per dischiudere un mondo più amabile!

con il patrocinio di

main sponsor

Associazione I profumi di Boboli®

Sede legale e operativa, segreteria organizzativa e comunicazione
Piazza Beccaria, 2
50121 Firenze
tm +39 335 5918458
mgstudio@mariagalassini.it