Premio Internazionale
"I profumi di Boboli"
Flaconi finalisti. E' Kerstin Str÷mberg, svedese, la vincitrice della prima edizione del Premio divenuto Internazionale "I profumi di Boboli", dedicato nel 2016 al tema fragranze di fieno.

Proclamata a Firenze nella sala consiliare di Villa Arrivabene, sede istituzionale del Quartiere 2 del Comune di Firenze e premiata alla Biblioteca delle Oblate nella cornice della performance teatrale di Simon Kostner, con la collaborazione di Leander Moroder, direttore dell'Istituto Ladino "MicurÓ de R¨".
Quando la Giuria presieduta dal Dr. Giovanni Di Massimo dell'Antica Profumeria Spezierie Palazzo Vecchio ha pronunciato il nome del primo classificato, Kerstin, che da soli sei mesi si Ŕ avvicinata al mondo del profumo, Ŕ stata colta da una forte emozione e fra le lacrime... "A Firenze c'Ŕ una grande tradizione del profumo, ma io non me ne rendevo conto, adesso sento una forte passione. Il profumo Ŕ un'arte e questa arte in Svezia manca, con questo premio... in futuro chissÓ!".
Ecco i nomi delle altre finaliste: Beatrice Bernocchi, Eleonora Corsini, Simona Cotta, Alice Giugni, Ilaria Senesi.
Ma non Ŕ tutto, graditissima sorpresa il Premio Speciale del Presidente della Giuria: giÓ dalla prossima estate i fiorentini e gli ospiti stranieri potranno percepire e acquistare la fragranza di fieno "vittoriosa" nello storico negozio dell'Antica Profumeria Spezierie Palazzo Vecchio di Piazza della Signoria che sarÓ prodotta e commercializzata, a spese dell'azienda, in cento esemplari, naturalmente rimane di assoluta pertinenza del creatore della fragranza la titolaritÓ della formulazione e le royalties sulle vendite.

Adesso i riflettori sono puntati sull'edizione 2017 di cui Ŕ stato lanciato il tema:
profumo di miele!
Conferenza.